| Home | Chi siamo | Eventi | Archivio | I quaderni del circolo | La stampa | Contatti | Galleria fotografica | Pillole letterarie

 

 

     Avvisi   

 

In tanti per l’ultimo saluto a Franco Rizzo

In tanti per l’ultimo saluto a Franco Rizzo

di ANTONIO IAPICHINO - Sono stati tanti gli amici, i parenti, i rappresentanti istituzionali e privati cittadini che, in occasione delle esequie tenute nella chiesa “Divin Cuore” di Mirto,  hanno voluto dare l’ultimo saluto all’ingegner Francesco Rizzo, venuto a mancare in una clinica di Roma. Tanti gli apprezzamenti e i messaggi di cordoglio e di affetto alla famiglia di un uomo dalle capacità poliedriche. Diverse, infatti sono state le azioni che ha svolto nella vita e le che gli hanno consentito di intessere relazioni interpersonali, anche al di fuori dei confini regionali. Oltre a esercitare la libera professione di ingegnere, è stato docente nelle scuole superiori, presidente del Galajs, Gruppo di azione locale Arco Jonico Sibaritide  e direttore del Gal “Sila Greca”, è stato fra i fondatori dell’ex Cassa rurale e artigiana “Carlo De Cardona” di Calopezzati e da circa un ventennio era alla guida del Circolo culturale ricreativo “Umberto Zanotti Bianco”. Per tanti anni è stato anche protagonista della vita politica territoriale, quale attivista della vecchia Democrazia Cristiana. Negli anni Novanta ha ricoperto, anche, la carica di sindaco del Comune di Crosia. Un’ora prima dei funerali, il feretro, giunto dalla capitale, è stato portato nella chiesa parrocchiale che egli ha sempre frequentato. Una sorta di camera ardente dove tanta gente ha avuto modo di salutarlo per l’ultima volta. Anche l’Arcivescovo di Rossano Cariati, mons. Giuseppe Satriano, è giunto nella cittadina ionica, animando, fra l’altro, un momento di preghiera in suffragio dell’anima di Franco Rizzo. I funerali sono stati presieduti da don Pietro De Madeo e concelebrati da don Umberto Pirillo (parroco della parrocchia Divin Cuore), don Giuseppe Ruffo (vicario della vicaria di Longobucco), don Claudio Cipolla, don Pompeo Tedesco, don Giuseppe De Simone e don Mosè Cariati. Alle esequie anche il mondo della scuola, con il dirigente scolastico Rachele Donnici, numerosi insegnanti e una rappresentanza di studenti con la bandiera a lutto. Ma anche docenti e dirigenti in pensione che con l'ingegnere Rizzo hanno avuto rapporti di amicizia. Partecipazione attiva anche dei sindaci dei due comuni di origine e di adozione di Rizzo, vale a dire, Longobucco e Crosia, rispettivamente Giovanni Pirillo e Antonio Russo, i quali, con tanto di fascia tricolore e con i gonfaloni, accompagnati dagli agenti della Polizia locale, hanno fatto sentire alla famiglia la vicinanza delle due comunità in cui Franco Rizzo ha operato, anche, in veste di amministratore comunale

da IonioNotizie.it   | 22/02/2020

http://www.ionionotizie.it/articolo-39058.php

 

È deceduto l’ingegnere Rizzo, già sindaco di Crosia e promotore culturale

 

È deceduto l’ingegnere Rizzo, già sindaco di Crosia e promotore culturale

 

di ANTONIO IAPICHINO - È venuto a mancare l’ingegner Francesco Rizzo. Nella cittadina ionica, anche sotto il profilo culturale, era un punto di riferimento. Originario di Longobucco, ha vissuto a Mirto Crosia per quasi mezzo secolo. Apprezzato professionista, è stato per lungo tempo anche protagonista della vita politica territoriale, quale attivista della vecchia Democrazia Cristiana.  Negli anni Novanta ha ricoperto, anche, la carica di sindaco del Comune di Crosia.  Oltre a esercitare la libera professione di ingegnere, è stato docente nelle scuole superiori, presidente del Galajs, Gruppo di azione locale Arco Jonico Sibaritide  e direttore del Gal “Sila Greca”, è stato fra i fondatori dell’ex Cassa rurale e artigiana “Carlo De Cardona” di Calopezzati e da circa un ventennio era alla guida del Circolo culturale ricreativo “Umberto Zanotti Bianco”. I funerali si terranno oggi pomeriggio (20 febbraio), alle ore 16, nella chiesa parrocchiale “Divin Cuore” di Mirto, che egli ha sempre frequentato assiduamente, ma già alle ore 15 il feretro sarà accolto nella stessa chiesa per un ultimo saluto. L’attuale Primo cittadino di Crosia,Antonio Russo, a nome dell’Amministrazione comunale, ha inviato un messaggio di cordoglio ai familiari dell’ingegnere Rizzo “Oggi – ha affermato il sindaco - la nostra comunità si stringe nel ricordo del compianto Francesco Rizzo, ingegnere, già sindaco e amministratore di Crosia, uno dei fari della cultura nella cittadina traentina. Se ne va un personaggio illustre che ha dato tanto alla sua gente in termini di idee e conoscenza. Siamo vicini alla sua famiglia, in particolare alla moglie, ai figli, al cognato Emilio Cinelli, amministratore di Crosia, e a tutti i suoi affetti, in un momento triste che coinvolge l’intera collettività”. Realmente con Franco Rizzo va via una delle figure più fulgide del territorio. Numerose le attestazioni di affetto e di stima da parte del mondo della cultura, della politica, della scuola e della società civile. Un uomo che si è prodigato per creare i presupposti di crescita e di sviluppo della comunità sociale di cui ha fatto parte.


da IonioNotizie.it   | 20/02/2020

http://www.ionionotizie.it/articolo-39048.php

 

scarica INVITO    

 

scarica INVITO    

 

Pillole letteraie

Appello dei Capi di Stato per le elezioni europee

 

LEONARDO O DEL GENIO UNIVERSALE

2 MAGGIO 2019

-     VEDI FOTO EVENTO      -     Quaderno n.36 - LEONARDO CIRCOLO Culturale - 2 MAGGIO

 

LEONARDO O DEL GENIO UNIVERSALE

17 APRILE 2019

scarica     Resoconto stampa     -     VEDI FOTO EVENTO 

- Quaderno n.35 - LEONARDO "La poliedricità del genio vinciano - IC CROSIA MIRTO (CS)

 

Pillole letteraie

SEI TOSSINE CHE INDEBOLISCONO LA DEMOCRAZIA di Moisés Naim

NOTE SUL REGIONALISMO DIFFERENZIATO (di Franco Rizzo, col contributo di Giuseppe Aloise)

scarica MANIFESTO    

 

scarica INVITO     -     MANIFESTO

 

CONVEGNO PADRE MATTEO RICCI

Articolo QUOTIDIANO DEL SUD 8.4.2019

 

Paolo Veronese
Resurrezione di Cristo
1570

Collezione d'arte statale Dresda (Germania)

Con i migliori auguri di Buona Pasqua di
Resurrezione

dal Circolo Culturale "Umberto Zanotti Bianco"

 

scarica INVITO     -     MANIFESTO     -     Resoconto stampa     -    

VEDI FOTO EVENTO 

 

Dal Convegno tenutosi  il 4 aprile 2019

QUADERNO N.34 - LA VALLE DEL TRIONTO NEL SETTECENTO ATTRAVERSO I CATASTI ONCIARI

 

Dal Convegno tenutosi il Salone della Biblioteca del LICEO DELLE SCIENZE UMANE
 Rossano Sabato 23 marzo 2019

Quaderno n. 33 - Padre Matteo RICCI SJ (Macerata, 1552 – Pechino, 1610)
antesignano della "buona" globalizzazione

 

VEDI FOTO EVENTO 

 

scarica INVITO     -     MANIFESTO     -     Resoconto stampa

QUADERNO N.34 - LA VALLE DEL TRIONTO NEL SETTECENTO ATTRAVERSO I CATASTI ONCIARI

 

La gita del 1° maggio si fa. Ci sono ancora posti. 3333543410

 

scarica INVITO     -     Articolo QUOTIDIANO DEL SUD 8.4.2019

Quaderno n. 33 - Padre Matteo RICCI SJ (Macerata, 1552 – Pechino, 1610)
antesignano della "buona" globalizzazione

VEDI FOTO EVENTO 

 

scarica  MANIFESTO    

 

scarica  MANIFESTO    

 

RAPPORTO SVIMEZ 2018

     Resoconto stampa DA "IL QUOTIDIANO" DEL 21 FEBBRAIO 2019

 

scarica  MANIFESTO    

 

scarica INVITO     -   MANIFESTO    

-     Quaderno n. 32     -     VEDI FOTO EVENTO    

-     Resoconto stampa DA "IL QUOTIDIANO" DEL 21 FEBBRAIO 2019

 

COMUNICATO:
I PREMI MUSICALI "CARRISI" E "CITTA' DI CROSIA"

stabiliti al 9 marzo 2019

 

Dal Circolo Culturale - Ricreativo
«Umberto Zanotti Bianco»
con i migliori auguri di Buone Feste

Andrea Mantegna -  Adorazione dei pastori - 1450
Metropolitan Museum of ArtNew York

 

COMUNICATO:
I PREMI MUSICALI "CARRISI" E "CITTA' DI CROSIA"
SONO RINVIATI A DATA DA DESTINARSI
PER PROBLEMI DI SALUTE DEI CANTANTI.

 

scarica INVITO     -   MANIFESTO    

-     PROGRAMMA DI SALA     -     COMUNICATO STAMPA

 

Si consiglia di visitare la nuova sezione

Pillole letterarie

 

Il banner del sito è stato aggiornato con il logo del Circolo Culturale di Mirto che è quello originario del pittore Nicola Jannelli, rielaborato dal pittore Elio Malena in occasione dell'intitolazione del Circolo a Umberto Zanotti Bianco, il 5 ottobre 2013.

 

LA RICORRENZA CINQUANTENARIA

E IL PREMIO

“UMBERTO ZANOTTI BIANCO”

Mirto Crosia, 16 maggio 2015

SCARICA IL VOLUME REALIZZATO PER L'EVENTO

SCARICA RESOCONTO STAMPA    -    FOTO

NUOVO EVENTO, MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA PAGINA "Eventi"

 

 

 

 

PRESENTAZIONE

Il Circolo, fondato nel maggio 1965 da 28 concittadini con primo Presidente il rag. Francesco Gabriele,  conta oggi 34 soci ordinari e 31 soci simpatizzanti, con un socio onorario nella persona del Prof. Giovanni Sapia, Preside emerito del "Liceo Classico San Nilo" di Rossano e Direttore dell'Università Popolare di Rossano, e quattro soci di diritto nelle persone del Sindaco pro-tempore di Crosia, dei Parroci pro-tempore di Mirto, del Dirigente Scolastico pro-tempore dell'IC di Mirto-Crosia.

Le manifestazioni, oltre che dai soci e dai loro familiari, sono normalmente frequentate da un numero considerevole di amici, che ne apprezzano le tematiche volta per volta proposte.

L'attività del Circolo è ormai così ampia, sia dal punto di vista del numero che delle tematiche delle manifestazioni, sia dal punto di vista della numerosa frequenza che si riesce ad ottenere nei vari appuntamenti, che si sentiva la necessità di arrivare sul mezzo di comunicazione più moderno, ma anche più efficace, di cui oggi si può disporre.
Il sito web servirà ad informare, ma darà anche la possibilità di colloquiare sui temi delle singole manifestazioni, di proporre nuovi argomenti da trattare, di esprimere valutazioni varie sia di interesse culturale che ricreativo.

Un particolare pensiero va ai giovani. In un periodo in cui per i nostri ragazzi poche sono le occasioni di vera formazione umana e civile, mentre molte sono quelle segnate da vacuità o peggio ancora da contesti pericolosi sia per la mente che per il corpo, questo nostro servizio avrà per loro sempre una particolare attenzione, con la speranza che sappiano coglierla loro e le loro famiglie.


L’inverno nelle Terre Jonicosilame

di Ernesto Palopoli

(dalla raccolta “Gucce ‘e vita”

-  Grafosud 2005)

 

’U mare è jancu ppe ra carmaria,

’u cielu azzurru è chijnu de gabbiani,

’i cotrareddi jocanu pp’ ’a via,

’nu sule rannu  si toca ccu  ’i mani.

 

’U jure ’e sudda, russu paparina,

si mmisca all’acitedda, tutta gialla,

si scotola li pinni ’na gaddina,

tramente vula leggia ’na farfalla.

 

’N’aria ’e sciroccu, ’mprefumata ’e mare,

mova ri frunne ccu ’nu jocu eternu,

(si chiudu l’occhi para de sunnare):

ma è primavera?

No! Simu ’nt’ u vernu…!

 


GLI AMICI DEL CIRCOLO CULTURALE

 

Sito costruito da Fabio Greco,
aggiornato e curato da Angela Marino